Italia.it: un PICOlo add-in al portalone… e un modico supplemento da 35 milioni di euro

Oggi parliamo di PICO, della strategia di Lisbona e di come tutto questo porti, attraverso un curioso ed inaspettato percorso, a scoprire cose nuove e misteriose sul nostro progettone e/o portalone Italia.it.

La premessa è breve breve (più breve non si può).

Strategia di Lisbona: riuniti nel marzo del 2000 a Lisbona, i capi di Stato e di governo dell’Unione Europea avevano lanciato l’obiettivo di fare dell’Europa “l’economia basata sulla conoscenza più competitiva e dinamica del mondo” entro il 2010.
Poi cinesi e indiani l’hanno scoperto e buonanotte al secchio.
Da allora, le diverse misure da mettere in atto per raggiungere questo obiettivo hanno preso il nome di “Strategia di Lisbona”.

PICO (come Pico della Mirandola): acronimo di Piano nazionale per l’Innovazione, la Crescita e l’Occupazione, ovvero insieme di misure ed interventi che lo Stato intende promuovere per migliorare le condizioni di ambiente economico e sociale e propiziare crescita e occupazione.

Interessante vero? URCA! Il PICO-lo documento lo trovate qui :

So che non ve ne po’ frega’ de meno… ma a pag. 29, in materia di adeguamento delle infrastrutture materiali e immateriali, realizzazione di piattaforme informatiche in settori strategici si legge:

piattaforma informatica per il turismo, realizzata attraverso l’attuazione del progetto “Scegli Italia”, che si concreta in un insieme di azioni coordinate volte a rilanciare il brand Italia e
a migliorare la nostra offerta turistica, promuovendo il patrimonio culturale, ambientale e agrogastronomico, anche attraverso distretti turistici digitali;

Ci sono alcune parole che, non so perchè eh … , ma quando le leggo o le sento mi fanno venire subito l’orticaria: una è brand, poi c’è sinergia, poi… vabbè lasciamo stare.

I distretti turistici digitali ? Ma de che ?

Insomma venendo al punto, mentre facevo il turista digitale sulla rete puff… spunta fuori per caso questo documento (che è poi una delle appendici del PICO).

Ci interessano le prime 10 pagine, di cui riporto i passaggi salienti, qualche disegnino ed una notiziuola interessante. Ormai l’avrete capito: si parla del progettone “Scegli Italia“.

Novità rispetto a quanto già sappiamo? Una in particolare.

Riporto i vari passaggi (commentati) :

… IN COERENZA CON LE LINEE GUIDA E GLI STANDARD TECNOLOGICI E QUALITATIVI PROPRI DELLA PIATTAFORMA DIGITALE DEL PORTALE ITALIA.IT, SONO AUSPICABILI E ALTRESÌ NECESSARIE INIZIATIVE “BOTTOM-UP” TENDENTI ALLA VALORIZZAZIONE DELL’OFFERTA TURISTICO-CULTURALE LOCALE, NON SOLO IN TERMINI DI INNOVAZIONE TECNOLOGICA MA ANCHE E SOPRATTUTTO IN TERMINI DI AGGREGAZIONE, ORGANIZZAZIONE E CERTIFICAZIONE. IL PRESENTE PROGETTO PROPONE IL FINANZIAMENTO DI SOLUZIONI ORGANIZZATIVE E TECNOLOGICHE
MIRANTI ALLA VALORIZZAZIONE, ALL’AGGREGAZIONE ED AL COORDINAMENTO DELL’OFFERTA TURISTICA NAZIONALE DA REALIZZARSI NELL’AMBITO DI COMPRENSORI VIRTUALI TURISTICI CARATTERIZZATI DA ELEMENTI UNIFICANTI DI TIPO CULTURALE, PAESAGGISTICO, ETC., E COMUNQUE PIÙ IN GENERALE DI TIPO TEMATICO-TERRITORIALE.
TALI INIZIATIVE SONO COERENTI E SINERGICHE CON IL PROGETTO SCEGLI ITALIA E SARANNO “INTEGRATE” NELLA PIATTAFORMA NAZIONALE DEL PORTALE ITALIA.IT. NEL PROSIEGUO INDICHEREMO TALI COMPRENSORI TURISTICI COL TERMINE DI DESTINATION MANAGEMENT SYSTEM LOCALI (D’ORA IN AVANTI INDICATI ANCHE COME “DMS”).

Chiaro no ?

Tutte le iniziative analoghe ai Destination Management System locali, ossia volte ad aggregare, organizzare e certificare l’offerta turistica locale sono di fondamentale importanza nonché fortemente sinergiche per il successo della promozione dell’offerta turistica nazionale a livello internazionale.

E dai con le sinergie :-(

3.2 Descrizione del programma Scegli Italia – Italia.it di cui il progetto DMS costituisce una evoluzione e delle sinergie

Il progetto DMS si pone in sinergia con altre iniziative sul turismo avviate a livello nazionale, tra cui in particolare il Programma Scegli Italia, rispetto al quale il DMS si focalizza sul livello locale…

Due sinergie in due righe… grrrrrr

La Piattaforma Digitale Interattiva (PDI) Italia.it è in fase di realizzazione ed è prevista una prima release entro la fine del 2005.

Dai… smettetela di ridere così!!

Il progetto DMS presenta un’utenza finale suddivisa essenzialmente in due macro tipologie:
– Utenza Business (aziende operanti nel settore turistico, aziende interessate a servizi turistici ad esempio per l’organizzazione del viaggio, di conferenze, meeting e congressi, etc.).
– Utenza consumer (cittadini, turisti, sia fisici che virtuali, nel senso di utenti della rete Internet).

I turisti virtuali ?… OK, su questo passaggio si erano fatti un bicchierone di troppo.

– Rispetto a fornitori di servizi, intesi come altre PA centrali e locali, Enti, Industrie, è evidente il beneficio in termini di:
– Snellimento della “capacità attuativa”;
– Miglioramento della qualità del servizio;
– Supporto allo sviluppo del mercato ICT.

Tranquilli… qui la sbronza ancora non era passata… :-) E’ evidente…

In particolare, il progetto DMS consentirebbe alle numerose strutture turistiche “minori” (piccoli agriturismi, hotel, bed&breakfast, etc.) di usufruire di servizi che in assenza del progetto non potrebbero essere attivati dalle medesime strutture, nonché di beneficiare dell’affiliazione in DMS in termini di tecnologie, organizzazione, visibilità e certificazione della loro offerta turistica.

Qui finalmente si incomincia a capire dove si sta andando a parare
(ma dopo 4 pagine).
A seguire un’ altra paginetta di blablabla… e finalmente il mitico disegnino:

In sintesi l’architettura logica del progetto è mostrata in Figura 1:

Architettura logica ….

Esempio di architettura logica di DMS e sinergie con il portale Italia.it

[NDR: nel cerchio giallo c’è scritto Italia.it, negli altri DTD1… DTDn, nei cerchi in basso a sx : hotel, B&B, agriturismo, Musei, Teatri…]

E basta ridere! E su…

Il coordinamento a livello centrale è necessario per garantire un’efficace integrazione dei DMS all’interno della Piattaforma Digitale Interattiva del portale Italia.it, ad esempio attraverso la definizione e la messa a disposizione delle linee guida e degli standard tecnologici e di qualità della PDI del portale Italia.it.

Ancora con lo sghignazzo? Ma insomma, vogliamo stare un po’ seri o no?

TEMPI

Fase I (12 mesi) – 2006
Fase II (24 mesi) – 2007 – 2008

Azz… ma c’è pure un Gantt. Ma allora… è una cosa veramente seria !
Con Fase I e Fase II.

Fase I
La prima fase prevede la realizzazione della progettazione preliminare dell’iniziativa, e la selezione dei soggetti beneficiari dell’intervento: i criteri di selezione saranno condivisi sia a livello centrale che Regionale e le proposte avanzate selezionate e valutate nell’ambito di un apposito Comitato di governo e indirizzo. Il programma di intervento per ciascun DMS terrà conto del livello di informatizzazione e, più in generale, della cultura informatica esistente nell’industria turistica operante nei comprensori prescelti, ed anche nelle strutture pubbliche di promozione.

Fase II
Prevede la valutazione delle proposte e dei progetti presentati e la successiva loro attuazione e avvio in esercizio.

Ora viene il bello! Pronti ?

COSTI

Il programma Scegli Italia, finanziato dal CMSI, prevede un investimento complessivo di € 45.000.000,00, di cui € 20.000.000,00 per la realizzazione e la promozione a livello internazionale della Piattaforma tecnologica specializzata sul turismo Italia.it e € 25.000.000,00 per la digitalizzazione di contenuti tematici da realizzare in collaborazione con le Regioni, mentre per il progetto relativo ai Destination Management System locali si stima un investimento complessivo pari ad € 35.000.000,00.

Cosa cosa cosa ?

Altri 35.000.000 di euro per i DTD ?

Ma allora non era un bicchierone di troppo… era un fiasco intero e… bello pieno!

E per finire, la chiccona.

L’impatto totale sul PIL turistico che da essi deriva si può stimare, in termini di crescita media annua, aggiuntiva rispetto al trend che si avrebbe in assenza di interventi, nella misura del 2,5%.

Cioè tutto ‘sto casino e ‘sto popo’ di roba per un 2,5% in più rispetto al trend normale (che neanche dichiarano)?

Ma il top del top viene raggiunto con la pubblicazione dei fattori di criticità percepiti dai turisti stranieri.

Praticamente nella migliore delle ipotesi col portale si incide sulla Carenza di informazioni e sulla scarsa competenza degli operatori (fattori minoritari).
Ma sul resto dei fattori… il portale cosa ci fa?

Mi pare limpido e cristallino: una benemerita mazza fionda!!

Questa roba, ma scritta proprio così eh… , l’hanno portata in Europa.
Non dico altro.
Solo che in 10 pagine hanno scritto, declinandola in modi vari e diversi, la parola sinergia per almeno sei-sette volte.
C’ho un prurito … un prurito …

[…] Non ti ho fatto né celeste né terreno, né mortale né immortale,
perché di te stesso quasi libero e sovrano artefice ti plasmassi e ti scolpissi
nella forma che avresti prescelto.
Tu potrai degenerare nelle cose inferiori che sono i bruti; tu potrai,
secondo il tuo volere, rigenerarti nelle cose superiori che sono divine.
[Giovanni Pico della Mirandola, Oratio de hominis dignitate]

3 comments so far

  1. Sara Romani on

    Questo DMS mi ha incuriosito: google dà una bella panoramica…

  2. mazzetta on

    provate a leggere ii -questo documento- indicato nel post sopra e notate quanto costano i -distretti digitali- (che vuol dire semplicemente connettere le aziende attraverso altri portali da decine di milioni di euro..pag 523 e precedenti)

    tutto il documento mi sembra il resoconto di una grande rapina, ci sono previsti anche altri milioni di euro per la LOTTA AGLI SPRECHI!!!!!!!!! (PAG.527)

  3. […] (partial translation of the Italian original) […]


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: