Lettera aperta a Paolo Zocchi

Paolo Zocchi è il presidente dell’osservatorio sulle ICT della Margherita, nonché Consigliere per l’Innovazione del Ministro per gli affari Regionali e le Autonomie Locali Lidia Lanzillotta.
Come sapete, lunedì Zocchi incontrerà IBM e Sviluppo Italia per fare il punto della situazione su italia.it
Gli ho indirizzato questa missiva tramite lo spazio commenti del suo blog personale.

Gentile Paolo Zocchi,

La ringrazio per non aver liquidato il blog scandaloitaliano con parole di sprezzo, ma di aver colto le istanze che porta avanti: ovvero esprimere una coscienza critica e civile attraverso forme partecipative e di informazione competenti, documentate e appuntite, lontane il più possibile dal solito, inutile piagnisteo all’italiana.

Preciso che il blog è nato ed è portato avanti non da giornalisti o wannabe tali, ma da persone normalissime, che nulla hanno a che spartire con la vicenda, né cercano alcuna forma di notorietà.

Il primo punto che portiamo avanti è semplice: da cittadini onesti, coscienziosi e che studiano e lavorano con competenza e professionalità, noi non possiamo accettare come “normale” che tre anni di lavoro della classe politica e dirigenziale, con 45 mln di euro a disposizione, e tutto ciò per un sito web, per quanto grande, producano ciò che hanno prodotto. Semplicemente, vanno accertate le responsabilità e rimosse dal loro incarico le persone che hanno gestito la il progetto perché chiaramente, e colpevolmente, immeritevoli di gestire la cosa pubblica, nonché di percepire il profumato stipendio che paghiamo loro con le nostre 8 ore di sbattimento giornaliere (spesso precarie, spesso per due lire messe in croce, in barba a lauree master e quant’altro).

Il secondo punto su cui le chiedo di lavorare all’incontro di lunedì è fare luce con esattezza sulla situazione, accertando:

1) dei 25 milioni per i contenuti, 21 sono alle regioni, e 4 per una redazione nazionale: questi 4, chi li gestisce? a chi verranno o sono stati dati? sono già stati spesi? che cosa fa o farà esattamente questa redazione nazionale?

2) quali sono le cause del contenzioso fra committenza e IBM/ITS/Tiscover?

3) dei 9.6 milioni appaltati alle tre aziende, capire esattamente come è stato ripartito il budget e per quali servizi

4) il “milione circa” speso da Falavolti extra-appalto, quanto è e dove è andato esattamente? Voce per voce, cifra per cifra.

Buon lavoro per lunedì,

Luca Carlucci

ps: può darsi che la sua casella di mail sia stata un po’ affollata a causa di una recente iniziativa portata avanti dal blog. Al di là del fastidio contingente, spero vorrà interpretare la cosa per quello che è: una lecita, e direi sana, forma di partecipazione alla vita politica del paese.

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: