Colpo di scena: il ritorno delle Marche

Se ricordate, avevamo già fatto una prima “passata” delle Marche grazie a Paolo, e quasi tutte le cose da lui segnalate sono state effettivamente corrette.
Ma poichè gli esami non finiscono mai, cari amici di italia.it, è tempo di perfezionare il lavoro: e mentre voi preparate carta penna e calamaio, noi lasciamo la parola a Marco, che regala a scandaloitaliano un secondo, rinnovato ed esilarante tour de force marchigiano.

Io volevo starmene buono e non fare il solito criticone rompipalle, io non volevo parlare del portale dell’Italia, perchè alla fine la gente interpreta la critica come posizione politica. Io non volevo, però stamattina ho sbottato. E allora parliamo di http://www.italia.it il portale del turismo italiano rimasto dormiente, con una pagina under construction per anni, e finalmente aperto a metà febbraio. Aperto…. ma sinceramente era meglio quando era: under construction.

Cercherò di limitarmi alla sola regione Marche, che conosco meglio, ma non posso evitare di fare qualche citazione così en passant.

Una volta entrati, e dopo aver scelto la lingua italiana, cliccate “visita l’Italia” in alto a sinistra e finirete qui dove la bella cartina d’italia vi aiuterà a fare una navigazione veloce. Sulla voce “seleziona” scegliete: “mare e spiagge” la cartina si anima e vi consentirà di vedere quali sono le regioni con mare e spiagge.

Tra queste non vengono annoverate: Liguria, Marche, Abruzzo e Molise; noi non abbiamo spiagge e mare che meritino di essere visitati da un potenziale turista straniero. Quindi tutto quel romper le palle con le bandiere blu, …. lasciate stare: non avete spiagge e mare, punto.

Ora sempre nella solita finestra selezionate “montagna”, e va bene il Monte Vettore con i suoi 2476 metri e i Sibillini in genere, in terra marchigiana non sono considerate degne vette del patrio suolo.

Ma andate in Lombardia e cliccate, vi appare: “Monte Rosa“, quel Monte Rosa? Io sono pure andato a vedere la cartina perchè nonostante ne fossi certo, mi è venuto il dubbio, che la Lombardia in qualche modo, magari con un corridoio stile Danzica, avesse a che fare con il Monte Rosa.

Poi sempre nella solita finestra scegliete “siti Unesco” poi andate dove vi pare e cliccate, cosa sono quelle date? L’anno in cui l’Unesco ha deliberato che un certo sito fosse patrimonio del mondo, ma metterci una parola no? Una data…, perchè voi non lo sapete ma il turista straniero viaggia per l’Italia con un itinerario basato sul periodo storico.

Bene ora andiamo a casa mia, le Marche vengono descritte così:

Il territorio Prevalentemente collinare e montuoso, il territorio delle Marche abbraccia il versante adriatico dell’Appennino umbro-marchigiano, e possiede spiagge basse e sabbiose.

Se però lì a fianco, a sinistra, scegliete la voce “mare” dal menù “Vacanze Attive”, questo magnifico portale del turismo propone un solo sito: la riviera del Conero. E scusate dove avete messo: Gabicce mare, Pesaro, Fano, Marotta, Senigallia, Porto Recanati, Porto Civitanova, Porto S.Elpidio, Porto S.Giorgio, Pedaso, Grottamare, San Benedetto del Tronto?

Se però si cerca bene nella descrizione iniziale, che nessuno leggerà per la sua lunghezza, qualcosa c’è scritto:

Da vedere Una lunga distesa di sabbia circondata da acque cristalline e profumi di macchia mediterranea. È la spiaggia di Senigallia, meta ambita e nota in tutto il mondo, ricca di stabilimenti balneari, bar, ristoranti, pizzerie, discoteche ma soprattutto una delle mete marchigiane fregiate della prestigiosa “Bandiera Blu”, per la limpidezza e la pulizia delle sue acque. Imperdibili mete sono Numana, la “signora” della Riviera del Conero, e poi Sirolo, Fano, Pesaro, la splendida Porto Recanati, patria del celebre Giacomo Leopardi….

E nooo, dai, Leopardi no… Non è nato a Porto Recanati ma a Recanati che sono due comuni diversi, vicini, ma diversi, te li vedi te?

turista: “Ponciorno io turista tetesco, cerco casa nato Giacomi Leoparto”

indigeno: “Guarda che ti si sbajato, vorta la macchina, e aidanda su a Recanati no a Porto Recanati su alto devidanda, su alto ce ‘sta la casa de Leopardi”

turista: “Ma su fostro portale turismo io letto che nato qui Leoparto”

indigeno: “Nooo, non so capito su che portone te lo si letto, ma Leopardi nun è nato qui, ohhh te voi capì ?”

turista: “Ma su fostro portale turismo dice proppio che natto qui.”
indigeno: “Aoooo, me ti si rotto li coj….. fanpò come c…o te pare co sto Leopardi”

turista: “Fa pene, voi ttaliani tutti sempre maletucati con turista straniero, Auviderzen”

E poi continuo a leggere, e questi insisitono con Porto Recanati e con Leopardi:

Come dimenticare Giacomo Leopardi, le sue liriche e il suo “pessimismo cosmico”? Una visita a Porto Recanati, luogo natìo del grande poeta, è indispensabile per ascoltare l’eco della sua leggenda letteraria.

Continuo e arrivo qui:

E poi, Raffaello, originario di Urbino, uno dei disegnatori più grandi e prolifici dell’epoca, di cui sopravvivono oltre 400 disegni e molti altri sono andati perduti nel corso dei secoli…

“Disegnatore”?! Ma dai… solo disegnatore ?! Disegnatore, senza offesa, è Pininfarina, Giugiaro, ma no Raffaello. Io me lo vedo la mattina a scuola con la cartella dei Pokemon, disegnati da Lui stesso, in attesa di conoscere chi sarà interrogato dalla maestra. La testa bassa sul banco:

Maestra: “Sanzio, hai fatto il disegno che ti ho dato ieri?”

Raffaello: (con voce emozionata) ” Sì signora maestra, sono andato nello studio di mio padre, che lui c’ha tanti colori, più del mio astuccio e ho fatto questo perchè a me mi piacciono i cavalli e i pokemon, e allora, ho fatto San Giorgio che ammazza Charizard, mi… mi piace …. mi piace tanto”

Maestra:”Sanzio, come sempre sei andato fuori tema, io avevo chiesto un disegno, non un dipinto ad olio, UN DISEGNOOOOO. E poi dovevi disegnare le galline del tuo pollaio cosa c’entra San Giorgio e Charizard? Sei sempre fuori tema. Se poi in futuro nessuno troverà i tuoi disegni come c…o glielo spieghi, che non sono andati perduti, ma che non ci sono perchè TU-NON-FAI-MAI I COMPITI A CASA?”

Non va molto meglio se uno sempre nel menù a fianco decide di dare un’occhiata agli sport praticabili nella nostra regione. A parte i due siti sciistici, le altre tre proposte del portale riguardano l’equitazione: entro e trovo indicati tre ippodromi tra cui quello di Montegiorgio di importanza nazionale, escludo che in questi siti un normale turista possa praticare l’equitazione, nel dubbio io ho scritto all’ippodromo di Montegiorgio per chiedere orari e informazioni sulla possibilità di montare. Me lo vedo proprio:

turista: “Ponciorno io turista tetesco, forrei fare cavalcata su fostro ippotromo”
addetto al botteghino: “Me sa che ti si sbajato, chi ce vole l’cavallo, ce l’hai te?
turista: “Io letto su fostro portale che posso fare sport qui.”

addetto al botteghino: “Ardaje co sto portone NUN POI ENTRA SI NUN C’HAI ‘NCAVALLO !! TI SI CAPITO!!

turista: “Fa pene, voi ttaliani tutti sempre maletucati con turista straniero, Auviderzen”

Non ci siamo neanche se scegliamo “enogastronomia Regionale”, tra gli olii la descrizione generica potrebbe adattarsi a qualsiasi territorio mediterraneo e la D.O.P. Cartoceto non viene neanche menzionata. In effetti gli enti di tutela DOP per i prodotti alimentari e DOC o DOCG per i vini non costituiscono per questo portale un elemento caratterizzante, basti pensare che nella sezione enogastronomica del Piemonte, il Barbaresco è, giustamente, indicato come DOCG ma il Barolo che è sicuramente più importante neanche una misera DOC (vedere).

Tornando alle Marche sempre nell’ “enogastronomia Regionale” nella sezione “Cucina Regionale” il primo piatto tipico del territorio è “Arrosto di maiale con le prugne“. Io quest’arrosto di maiale con le prugne l’ho cercato in quella decina di libri di ricette marchigiane che ho in casa, ma non l’ho trovato, di più: su google se digitate il titolo della ricetta, al terzo posto appare il link ad un file pdf, che è collegato al portale del canton Ticino in Svizzera www.ti.ch. Ma daiiii!!!!

Io me lo vedo quel turista tedesco che dopo una mattinata tra l’ippodromo di Montegiorgio e a cercar casa di Leopardi a Porto Recanati se ne va verso Ancona con tutta la famigliola per mangiarsi un bell’arrosto di maiale con le prugne:

turista: “Ponciorno io turista tetesco, forrei manciare fostro piatto tipico mooolto bbono.”

cameriere:“Alora pe comincià c’avemi du crocette o lumachine de mare in porchetta, poi potemi fà du passatelli col pesce, oppure du spaghettini coi moscioli de Portonovo, per secondo je consjo uno stoccafisso all’anconetana, o na coda de rospo co le patate e i carciofi, o un bell’arrosto misto de pesce azzurro, Se invece nun ce piace ‘lpesce, potemo fa sempre i passatelli ma col tartufo de Acqualagna, oppure du tajatelle co le rigaje de gallina, per secondo c’avemi il piccione ripieno, il conjio in porchetta o un pollo col pillotto…”

turista: “scusi molto ma io folefo mangiari fostro piatto tipico: maialo con prugna”

cameriere: ” guarda io non so dendo vieni te, ma qui da noi ‘maiale co la prugna nun lo famo”

turista: “ma io letto su fostro portale turismo che fostro piatto tipico è maialo co prugno”

cameriere: “ardaje te, e sto portò, se po sapè che diavolo avè letto prima de veni ‘nte le Marche? Topolino?

14 comments so far

  1. Andrea Giammarchi on

    Conoscendo il parlato della regione non sono ancora riuscito a smettere di ridere!

    Saluti da Ancona, co’ le molighe!

  2. Luca Carlucci on

    Anche non conoscendolo, i siparietti tra turista tetesco e indigeni sono davvero esilaranti (e, ahimé, non così inverosimili).

    Questa storia degli ippodromi e dell’equitazione, poi, è davvero fuori dal mondo.

    Nella sezione principale del sito – quindi non in schedine regionali etc -, alla voce “cosa fare / nella natura”:

    – l’esordio generale della sezione è decisamente epico-comico, a età strada fra una canzone di Battisti e una battuta di Gino&Michele: “Salire con zaino e scarponcini su un promontorio a picco sul mare per aspettare di veder passare uno stormo di uccelli in migrazione”

    Poi, tra le cose da fare in natura in Italia:

    – la prima voce è birdwatching!

    – seguono: equitazione, mountain bike, cicloturismo, golf, e buon ultimo il trekking. Due voci per la bici, mentre sport acquatici, in una nazione che ha uno svluppo costiero impressionante, nulla.

    E la voce equitazione così esordisce:

    “Grazie a Varenne, memorabile trottatore italiano vincitore, tra gli altri gran premi, di due Grand Prix d’Amerique di Parigi, l’equitazione è diventata uno sport molto popolare in Italia e sono sorte numerose strutture, dislocate in tutte le regioni, sia al coperto che all’aperto.
    Gli ippodromi di Agnano a Napoli, di San Siro a Milano e delle Capannelle a Roma rientrano nel circuito di gare nazionali e internazionali.”

    Cosa diavolo c’entra cosa fare in italia nella natura con agnano, le capannelle e varenne? Quella è roba da sigarette, snai, totip, tuttotrotto, scommesse e urla all’ippodormo. Senza contare che “sono sorte strutture” (dove tra l’altro si suppone di poter fare equitazione) seguito dalla menzione di due ippodromi da gara che avranno cento anni, è piuttosto dadaista.

  3. Raffaele on

    Cosa diavolo c’entra cosa fare in italia nella natura con agnano, le capannelle e varenne?
    C’entra eccome …. eccome se c’entra!
    Prova a scriverlo tu!

    Ignorans, ignorantis: colui che ignora …

    Raffaele

  4. Luca Carlucci on

    Raffaele, può darsi benissimo che ignori, anzi non mi stupirebbe affatto.

    Ma già che ci sei, invece di perder tempo in messaggi sibillini, dammi ragguagli sì da non ignorare più.

  5. Raffaele on

    Sai chi è Varenne?

    Raffaele

  6. Luca Carlucci on

    certo, è un’arcinota bestia da corsa con un carrettino attaccato dietro.

    sono i turisti col sulky sul tettino della mercedes, e il rapporto tra il cosa fare nella natura e le competizioni agonistiche a cavallo disputate negli ippodromi che mi mancano.

  7. Raffaele on

    Bestia da corsa? Ignorans-ignorantis … colui che ignora!

    Raffaele

  8. frap1964 on

    @Raffaele
    Non entro nella tua disputa con Luca e non so se sei tu l’autore della sezione.
    Ma nella stessa pagina ti segnalo questo.

    Trekking
    In inverno e in estate, l’Italia è una meta molto ambita per gli amanti del trekking che si possono fare ovunque: in collina, in montagna, in prossimità delle coste. Filo rosso che unisce questa esperienza è lo spettacolo che offre la natura dei diversi ambienti.

    Vedi nuovo post.

    Ma cos’è ? Induzione al consumo di roba ?
    O è pensato per attirare turismo olandese ? :-D

  9. Marco on

    @frap1964

    Stò male dal ridere… :)))

  10. Luca Carlucci on

    Fantastico, m’ero accorto della dicordanza verbale, ma non del fatto che la frase ha cmq un senso, seppur di tipo alquanto inaspettato :)))

    Dai, andiamo tuti a farci in riva al mare! Altro che internet.

  11. Paolo Tramannoni on

    Bravo Marco. Se non stessi piangendo per le “correzioni” che hanno fatto, non smetterei di ridere!

    Ora scusa, ma devo andare a prendere Varenne per fare un giretto rilassante nel più vicino ippodromo…

    Paolo

  12. G. Buzzanca on

    Raffaello disegnatore?
    Ma che dicono è una delle tartarighe ninja!!!

  13. […] nel quadro delle tradizionali strategie del marketing turistico. Marco, già recensore della seconda spassosissima puntata di questo kolossal marchigiano sul portale, ci accompagna da par suo alla scoperta di un […]

  14. […] perchè continuare a farsi del male a leggere certe cose? ma non ci sono riuscita. Diciamo che le Marche e i maceratesi non sono molto amati da Italia.it perché ne hanno scritte di tutti i colori e si […]


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: