Ultime notizie dal fronte: l’Italia.it si ritira dalla Croazia ma viene invasa dall’Austria!

Traiamo e adattiamo per l’Italia la seguente segnalazione apparsa sull’edizione internazionale di questo blog.

Venezia, dispaccio dal fronte

In un drammatico precipitare degli eventi, e proprio mentre tutta l’Europa celebra il cinquantenario dei Trattati di Roma, truppe di bit austriaci violano i sacri confini di italia.it in cerca di uno sbocco sull’Adriatico (il famoso “corridoio di Jesolo” teorizzato per primo dal cancelliere Bismarck non da Bismarck che non c’entra nulla, ma da Metternich, e ritenuto da allora vitale per l’economia austriaca al fine di esportare le Palle di Mozart verso la golosa Turchia).

Read more »

Annunci

E’ ufficiale: il portale nazionale del turismo avverte di contenere informazioni turistiche non affidabili

Ed eccoci al fondo (forse).

Marzo 2004, obiettivo: il ponte sullo stretto? La fusione fredda? Lo spostamento del Monte Rosa in Lombardia? No: un sito web che attirasse i turisti e fornisse loro servizi utili per un viaggio in Italia.

Uno studio di fattibilità scritto con la consulenza di George Lucas, tre anni di lavoro politico e dirigenziale del tutto “opaco” e calato dall’alto, un budget esorbitante di “almeno” 45 milioni di euro dei contribuenti a disposizione, una presentazione in pompa magna a base di “rilancio”, “sinergie”, “innovazione” (e inquietanti cetrioli). E tutto ciò nel paese dove decine di migliaia di persone fanno del web, del design, della comunicazione la loro professione e la loro passione (spesso malpagate, quasi sempre precarie).

Read more »

Prove tecniche di democrazia elementare: perché firmare la lettera aperta a Prodi per fare chiarezza su italia.it

Funziona così.

Alcune leggi dello stato Italiano, oltre che, come dire, un basilare buon senso civico, stabiliscono che i cittadini hanno il diritto ad avere accesso agli atti della loro Pubblica Amministrazione.

Beh, i motivi sono talmente evidenti che non ci sarebbe nemmen bisogno di spiegarli: i cittadini sgobbano dalla mattina alla sera, il loro lavoro è monetizzato in uno stipendio, e una bella fetta di questo stipendio va nella cassa comune della comunità.

Read more »

Italia.it: breve sintesi

A beneficio dei “novizi”, una brevissima sintesi di tutta la vicenda.
Il 16 marzo 2004 l’allora governo, presieduto da Silvio Berlusconi, nell’ambito del “Fondo di finanziamento per i progetti strategici nel settore informatico” vara il progetto “Scegli Italia”.
Il progetto si propone di rilanciare il settore turistico italiano nel mondo e quale elemento centrale dell’azione prevede la realizzazione di un portale su Internet: www.italia.it . Notare che il comparto turistico nel nostro paese è essenziale ed incide all’incirca per il 12% sul nostro PIL.
Il costo effettivo globale dell’ operazione è a tutt’oggi un mistero: è certo invece come con vari e diversi provvedimenti legislativi siano stati complessivamente stanziati nel tempo 45 + 9 milioni di euro (oltre 100 miliardi delle vecchie lire).

Read more »

Ecco lo ‘studio di fattibilità’ di italia.it: un bel preventivo da 170 milioni di euro

UPDATE! Per la serie “contenuti speciali”, in coda al post è stata aggiunta la sezione “Nonno Stanca racconta la favola del sito da 169 milioni di euro”

Per seguire con cognizione di causa questo post, datevi prima una veloce rilettura a Storia di uno scandalo italiano #1: gli albori, e a Milioni: sono più di 45. E potevano essere 90. Poi tornate.

Ravana che ti ravana, abbiamo finalmente reperito il fantomatico “Studio di fattibilità” del programma “Scegli Italia”, il documento interministeriale che ha gettato la base teorica/tecnica/concettuale/economica per la realizzazione di italia.it.

Read more »

Toscani illustri: Dante, Boccaccio, Piero Pelù e… Napoleone

Vi ricordate i testimonial della Toscana menzionati nell’apposita scheda regionale sul portale http://www.italia.it? Se n’era già trattato qui.

Ebbene, quella vertiginosa e imbizzarrita cavalcata tra le tosche celebrità, che da Dante ci portava fino ad Aldo Montano e Piero Pelù, si arricchisce di un colpo di scena clamoroso.

Read more »

Geografia paranormale: Serra San Quirico (AN), il paesino semovente

Lo stock di schede vintage De Agostini comprate da ITS per riempire di contenuti il portale, comincia a rivelarsi fonte di un certo spiazzamento. Tra gli spiazzati c’è Claudio, che ha scoperto che il suo comune natale, probabilmente nottetempo, zitto zitto, in punta di piedi, lascia il cucuzzolo di una collina nell’entroterra per andarsene al mare.

Read more »

Italia.it: i nostri mille talenti

Ebbene sì, lo ammetto: non c’ero arrivato.
L’ho scoperto da poco leggendo distrattamente e per caso in un blog.
Ho scoperto L’italia, il mio paese e i suoi tre testimonial.

Astutamente (molto astutamente) celati sotto questo coso

lifestyle

che a dire il vero riflette molto bene un certo italian lifestyle.

Read more »

E anche i cinesi ce li siamo giocati… (dai, forse non tutti quanti ! Però ci stanno lavorando…)

UPDATE (nuovo)Contrordine! L’ormai mitologico video rutelliano, in un primo tempo dato per rimosso da italia.it, in realtà c’è ancora. O meglio. Hanno pensato di rimuoverlo, ma il video è ancora lì, disponibile sui paciosi server di italia.it, e pronto per essere scaricato da masse di turisti vogliosi, e di logopedisti in cerca di rivincite professionali. Per i cultori della materia, questo link popperiano spiegherà tutto (grazie a Ivan Sergio per la segnalazione!).

Read more »

Piemonte bis: il Verbano-Cusio-Ossola

Continuiamo l’opera di volontariato verso italia.it con una nuova puntata del giro d’Italia sul portale. Molti dicono: ma perché aiutare il portale con un debugging a gratis? Beh, facile: perché siamo dei signori, e dei veri patrioti. Ma soprattutto perché questi testi di revisione, che trasudano una grande passione per il proprio territorio, sono affascinanti, e fanno venire una gran voglia di visitare lo stivale. Insomma, pur sui generis, anche scandaloitaliano è un portalino nazionale del turismo. Ma bando alle ciance e lasciamo la parola a Matteo, che ci guiderà in un angolo d’Italia un po’ nascosto e, a suo dire, anche un po’ geograficamente bistrattato.

Read more »

“Quei testi sono miei!” Cagliari su italia.it: errori e violazioni del diritto d’autore

UPDATE: Manuela ci informa che dalla redazione di italia.it confermano che i testi in oggetto sono da attribuirsi all’Istituto Geografico De Agostini.

Manuela denuncia la presenza sul portale italia.it di alcuni testi (esplicitamente coperti da copyright) presi dal suo sito e parzialmente, e goffamente, rimaneggiati.
Sul portale tali testi sono attribuiti a DeAgostini, e alcuni indizi spingono a pensare che l’azione di “indebito prestito”, per così dire, risalga a prima dell’estate 2003.
Rimaniamo in attesa di sviluppi che forse metteranno alla prova le mitiche note legali di italia.it, quelle che “qualunque cosa sia, noi non c’entriamo”.

Salve,

mi chiamo Manuela e sono l’autrice di un sito dedicato alla città di Cagliari.

Read more »

Jesolo: con la I e la TBC

UPDATE – la malattia è stata sconfitta !!

Quando l’ho vista non ci volevo credere.
Parlo della scheda di Jesolo, questa qui:

Jesolo

Read more »

Ma quanto è irraggiungibile www.italia.it? Un monitoraggio

Se sul piano dei contenuti la situazione è alquanto critica, anche su quello dell’IT non si scherza, e i downtime di http://www.italia.it stanno ormai diventando una spiacevole abitudine. Adesso, grazie a questo spietato monitoraggio di Bruno, possiamo quantificare con esattezza il fenomeno. E i risultati parlano da sé.

A pochi giorni dalla presentazione di italia.it molti hanno cominciato a dirmi che spesso il sito risultava non raggiungibile.

NON RAGGIUNGIBILE? “No, impossibile” la mia risposta!
I server di italia.it sono in casa HAL (+1 [ASCII]), loro hanno dei Livelli di Servizio elevatissimi che garantiscono anche ai loro clienti, sicuramente non permetterebbe mai una cosa del genere! Per loro SLA [Service Level Agreement – ndr] con continuità maggiore al 98% sono la norma.

Read more »

La labirintite di italia.it. “Gioacchino Fellini” è stato corretto: ora il marchigiano celebre si chiama Federico Fellini

UPDATE: alla velocità della luce, come nemmeno una statua di Ceaucescu, Fellini è stato abbattuto e sostituito da Gioacchino Rossini. Sic transit gloria mundi. Rimane il post a testimoniare l’effimera marchigianità del regista riminese.

Gianna segnala un evento spassosissimo.
Vi ricordate il post di Marco sugli errori delle pagine in inglese dedicate alle Marche sul portale del turismo?
Tra di essi vi era l’impagabile “Gioacchino Fellini” (ormai la mascotte ufficiale di scandaloitaliano), elencato tra i marchigiani celebri.

Ebbene, con la solita efficienza gli errori sono stati corretti. Con un piccolo problemino però: alle Marche, anziché attribuire il grande musicista pesarese Gioacchino Rossini, hanno attribuito l’immortale regista riminese Federico Fellini!

Read more »

Gioacchino Fellini’s “Marche 4 e ½”

“Perhaps you dreaming about, but please! Visit our country!”. Così, con una sintassi un po’ beckettiana, declamava il nostro istrionico Vicepresidente del Consiglio Francesco Rutelli nel suo videoinvito rivolto agli abitanti del pianeta affinché per le ferie venissero in Italia – ingiustamente rimosso dal portale, ma per fortuna conservato negli archivi youtubeschi per la gioia e l’edificazione morale delle future generazioni.

Ora, su questa storia del “dreaming”, a italia.it l’hanno preso alla lettera. Così, per vendere le Marche sul mercato anglosassone, hanno scelto di puntare su una coraggiosa chiave onirico-surreale, decisamente innovativa nel quadro delle tradizionali strategie del marketing turistico. Marco, già recensore della seconda spassosissima puntata di questo kolossal marchigiano sul portale, ci accompagna da par suo alla scoperta di un magico mondo fatto di verdi colline, sovrani dei ghiacci polari, improvvise incursioni nella libido più oscura, teneri e affratellanti cortocircuiti spaziotemporali (e, aggiungiamo noi, principi incompetenti con stipendi da favola e sacchi d’oro fatati pronti a trasformarsi in ranocchi del web).

Read more »

italia.it, i blog e il mestiere di informare: su un articolo di Franco Carlini

Per chi non lo conoscesse, Franco Carlini è uno stimato e autorevole giornalista e saggista che si occupa di “problemi delle tecnologie” per il Corriere della Sera, Il Manifesto, L’Espresso e altre testate.

Ieri, Carlini ha pubblicato sull’inserto Chips&Salsa del Manifesto, un articolo dal titolo significativo, “L’illusione della democrazia attraverso i blog”. Ne potete leggere un ampio estratto su Visionblog.

Read more »

Popolarità escrementale e altre amenità

Com’è arcinoto, e giusto per la cronaca: in questi giorni, chi cerca “merda” su google trova italia.it (decisamente più preoccupante rimane comunque il fenomeno inverso). Si chiama googlebombing, ed equivale ad una specie di pernacchia collettiva fatta di bit. A che serve? A poco, come tutte le pernacchie. Geniale, invece, il parassitaggio pubblicitario situazionista ad opera dei ragazzi del Progetto david (vedi l’ad a destra).
mot de cambronne.it
Nel frattempo, Punto Informatico segnala che il portale, in un empito di filantropia, ha deciso di dare una mano alle povere compagnie assicurative del Winsconsin.

Missione impossibile: le Marche 3

Dopo Marche 1 e Marche 2, con questa nuova puntata il tour marchigiano sul portale comincia ad assumere decisamente le sembianze di una passione pasquale. Questa volta è Gianna che ci guida lungo un cammino affascinante ma irto di miraggi e trabocchetti: province che scompaiono, comuni che non esistono, altri con una personalità alla Jekyll & Hyde…

Fermo, o la provincia scompare!

Su Italia.it le province sono solo quattro. La provincia di Fermo istituita con la legge 11 giugno 2004 n. 147, entrata in vigore in data 1° luglio 2004, con capoluogo Fermo, non è menzionata.

province delle marche

Read more »

Contenuti testuali: la Campania

Vale la pena ribadirlo una volta ancora: quando un’intera redazione è messa nelle condizioni di lavorare male, l’ultima delle responsabilità è dei singoli redattori.
Questo blog ha fatto di questo assunto una delle sue colonne portanti, e i testi vengono spulciati solo per evidenziare l’incredibile incapacità gestionale di chi ha commissionato e gestito questo prodotto avendo a disposizione tre anni di lavoro e 45 milioni di euro a disposizione.

Ciò detto, ecco una nuova puntata del giro d’Italia sul portale: contro ogni apettativa, perfino la Campania non sfugge ai furori turistici degli scandaloitalianisti. Diciamo “contro ogni aspettativa” perché ITS, la società che ha curato gli attuali testi presenti sul portale, è di Napoli, la redazione di italia.it è a Napoli, e anche perché il vicedirettore editoriale di tale redazione è anche l’ex responsabile del portale turistico della Regione Campania.
Insomma, c’erano tutte le premesse per un lavoro impeccabile. Ma a sentire Chiara e Marco, le nostre guide per l’occasione, non è esattamente così.
Lasciamo la parola a Chiara.

Cominciamo questo viaggio nella Campania di Italia.it con un piccolo commento sulla foto.

Read more »

Italia.it: trekking, un bel trip

Home page – Cosa Fare – Sport e Tempo libero – Nella natura

trekkingtrip.jpg

Ecco, ci mancava il trip advice… :-D

UPDATE 17/03/2007

Il trekking, per gli amanti e non, è tornato ad essere uno svago… singolare.

Ultim’ora: un project director di italia.it, Marco Ottolini, si unisce al rItaliaCamp

La notizia è quantomai notevole.

Come si può leggere in questo post or ora pubblicato sul blog di rItaliaCamp, Marco Ottolini, direttore di progetto di italia.it, ha dato la sua adesione all’evento che si terrà il 31 Marzo a Milano per ripensare il portale nazionale del turismo (e forse anche qualche altra cosa).

Questa sua adesione è contestuale alle sue dimissioni da italia.it.

Read more »

Italia.it: posizione attuale

Qual è la posizione attuale di Italia.it ?
A leggere i post su questo blog (e non solo su questo), insomma…
Comunque se la cartina interattiva non fa per voi, ripiegate sulla
Posizione attuale
D’accordo, è meno “tecnologica”, ma pur sempre utile: un colpo d’occhio e sai subito dove sei !

Read more »

“Con italia.it enorme danno alla Liguria”: denuncia in arrivo per Rutelli

15 Marzo, notizia IGN/Adnkronos: 2 consiglieri regionali (AN) presenteranno denuncia con richiesta risarcimento danni contro il ministro Francesco Rutelli e “il curatore del portale”.

Di seguito i passi salienti della notizia (neretti nostri), e i commenti agli scandaloitalianisti.

Read more »

Colpo di scena: il ritorno delle Marche

Se ricordate, avevamo già fatto una prima “passata” delle Marche grazie a Paolo, e quasi tutte le cose da lui segnalate sono state effettivamente corrette.
Ma poichè gli esami non finiscono mai, cari amici di italia.it, è tempo di perfezionare il lavoro: e mentre voi preparate carta penna e calamaio, noi lasciamo la parola a Marco, che regala a scandaloitaliano un secondo, rinnovato ed esilarante tour de force marchigiano.

Io volevo starmene buono e non fare il solito criticone rompipalle, io non volevo parlare del portale dell’Italia, perchè alla fine la gente interpreta la critica come posizione politica. Io non volevo, però stamattina ho sbottato. E allora parliamo di http://www.italia.it il portale del turismo italiano rimasto dormiente, con una pagina under construction per anni, e finalmente aperto a metà febbraio. Aperto…. ma sinceramente era meglio quando era: under construction.

Cercherò di limitarmi alla sola regione Marche, che conosco meglio, ma non posso evitare di fare qualche citazione così en passant.

Read more »

Nuovi strumenti di tortura: la “cartografia interattiva” di italia.it

Quella che vi apprestate a leggere in questo post è la lunga cronaca di un viaggio nel dolore. Ricorda, per alcuni versi, certa letteratura splatterpunk alla Clive Barker: e in effetti, fra i supplizianti di Hellraiser e la cartografia interattiva (aka Navigator) di italia.it, corre una differenza abbastanza impalpabile.

Read more »

Agnone: la ‘ndocciata, rito antichissimo

UPDATE 19/03/2007 – Per motivi inspiegabili l’allegato non è più scaricabile. Peccato: era una delle poche cose decenti del portale.
UPDATE 21/03/2007 – Per motivi assolutamente spiegabili (ci leggono) l’allegato è nuovamente scaricabile. Alleluia !

Segnaliamo un interessante allegato che si trova sul portale Italia.it.
Si tratta del XXI Photo Magazine 01/07, una raccolta di immagini suggestive della nostra bella Italia.
L’occasione è ghiotta per parlare di una foto in particolare, che illustra un’ antica tradizione molisana, probabilmente ignota alla maggior parte del resto d’Italia: la ‘ndocciata di Agnone.

Read more »

Sanremo: una scheda raffinata ed innovativa

[su segnalazione di aghost -10q] – UPDATE 15/03/2007 + 16/03/2007

Dopo Rimini, continua il nostro rapido girovagare tra le città d’Italia più famose.
E’ la volta di Sanremo: pare non siano proprio contentissimi.

Anzitutto Sanremo è, per Italia.it, San Remo… ???

Read more »

Contenuti testuali: la Sardegna

[Update 15/03: aggiunta in coda una segnalazione di Alessandro relativa a Cagliari. Alessandro è consigliere comunale della città, e il gruppo consiliare del suo partito, AN, ha presentato il 14 marzo un’interrogazione al sindaco contro il portale italia.it]

Dopo Toscana, Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna, Liguria, Trentino Alto Adige, le Marche, il terribilerrimo e oscuro mistero di S. Cataldo, e il Piemonte, continua il giro d’Italia sul portale in compagnia di Valeria, grazie alla quale scopriremo i più segreti riflessi di quel gioiello incastonato nelle azzurre acque del Mediterraneo che è la Sardegna (sì, esatto, proprio quella con gli alberghi fisicamente localizzati a Messina).

Della serie “istruzioni per l’uso”: come buttare al vento millenni di storia italiana, di meraviglie della natura e di buona reputazione in tutto il mondo. Neanche la Sardegna è scampata a questa valorizzazione/violazione dell’Italia sul portalone.

Read more »

IBM a Napoli per il software del turismo… e dei beni culturali

Il nostro attuale ministro delle riforme e delle innovazioni nella pubblica amministrazione Luigi Nicolais si sta dando molto da fare per attrarre investimenti tecnologici nell’area campana.
Al momento non ci sono veri e propri annunci ufficiali, ma pare che IBM sia fortemente intenzionata ad aprire un centro mondiale per lo sviluppo dei software del settore turistico e dei beni culturali a Napoli.

Read more »

Ma quanto guadagnano i dirigenti e consulenti di Sviluppo e Innovazione Italia?

[Se non avete chiaro cosa sono Sviluppo Italia e Innovazione Italia Spa e quale ruolo giocano nella vicenda del portale, prima di procedere oltre nella lettura del post è necessario che leggiate Sviluppo Italia e Innovazione Italia: quarantacinque milioni di perché, Il trionfo degli inetti. Intervista a Falavolti, AD di Innovazione Italia: abbiamo speso solo un milione e Storia di uno scandalo italiano #2: bandi, appalti, leggi e prenotazioni]

Come abbiamo visto in altri post, il gruppo Sviluppo Italia, di cui fa parte la controllata Innovazione Italia Spa, è un insieme di entità statali totalmente sovvenzionate dai nostri soldi, che però hanno la forma di moderne Spa, con presidenti, manager, amministratori delegati, consigli di amministrazione, consulenti e dirigenti vari.

Read more »

31 marzo, Milano: rItaliaCamp, o del possibile

(Se non avete idea di cosa parli il titolo, per prima cosa è necessaria una visita a questi due link: RItaliaCamp WIKI e RItaliaCamp BLOG. Poi tornate.)

La possibilità di guardarci in faccia, di fare reti, di divertirci, di stringere amicizie e collaborazioni, di assorbire ed emettere in splendido scialo.

La possibilità per il web italiano, e per tutte le grandi e segrete energie che contiene (creative, professionali, comunicative), di cominciare a uscire dal guscio angusto e un po’ ombelicale delle chat e dei blog, dei commenti e degli scambi di link e del rank, e di cominciare a essere quel che in potenza già è: uno straordinario laboratorio “sociale” di rinnovamento di questo paese.

Read more »

Contenuti testuali: il Piemonte

Dopo Toscana, Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna, Liguria, Trentino Alto Adige, le Marche e il terribilerrimo e oscuro mistero di S. Cataldo eccoci a una nuova tappa del nostro giro d’Italia sul portale. Questa volta- o somma sciccheria! – i nostri anfitrioni sono ben quattro, e si chiamano Ada, Ercole, Fabio e Michelangelo. I quali ci conducono per mano a scoprire le stranezze del Piemonte – regione che, a sentire il ministro Chiti, sarebbe stata, così come le già menzionate Lombardia e Toscana, una di quelle eroiche sei che avrebbero collaborato fattivamente alla realizzazione del portale. Certo che a leggere la parte finale di questo comunicato presente sul sito della Conferenza delle regioni, qualche dubbietto lo si nutre.

Il territorio
Terra prevalentemente di monti e di colline, il Piemonte è accerchiato da Alpi, Pianura Padana e Appennino.

FABIO / Lo confesso, fino ad oggi, circondato dalle Alpi e puranco dall’Appennino, vivevo sereno in una regione italiana situata, giustappunto, al piede dei monti. Ma dopo italia.it, l’innocente presenza geografica di catene montuose è diventata un vero e proprio assedio, e ora sono (e come me tutti i piemontesi) addirittura accerchiato non solo da monti e colline, ma addirittura dalla Pianura Padana. Non ho più scampo, davanti a un simile accerchiamento non mi resta che la resa, senza condizioni.

Read more »

Comunicazione di servizio: dove segnalare gli errori del portale

Piovono le segnalazioni sugli errori del portale. Per non disperderle a giro in coda ai vari post, qui dalla sala macchine vi invitiamo ad usare lo spazio commenti della sezione Partecipa!

E già che ci siamo, ribadiamo caldamente tutti gli inviti a partecipare contenuti nella suddetta sezione, nelle modalità colà menzionate.

Rimini: la riviera romagnola si ribella!

[su segnalazione di aghost – 10q]

Il Presidente della Provincia di Rimini Ferdinando Fabbri ha scritto al Presidente della Regione Emilia-Romagna Vasco Errani (che è anche Presidente della Conferenza dei Presidenti delle Regioni) affinchè intervenga sul Governo.

La richiesta è di apportare significative correzioni al portale Italia.it, restituendo alla riviera riminese, scelta ogni anno da centinaia di migliaia di vacanzieri italiani e stranieri, ciò che “merita e le spetta”.

Ferdinando Fabbri, nella lettera che di seguito pubblichiamo integralmente, scrive più che benevolmente di immagini da “cartolina” snob.

Read more »

San Teodoro (Olbia) a Messina e… Italia.it finisce a Striscia la notizia

Il nostro portalone non smette di stupire e finalmente anche la TV se ne accorge.
A Striscia la notizia stasera è passato un servizio su di un macroscopico errore del portale.

Read more »

Tesero: immagine e simbolo di un’Italia coperta di fango

[Nota: piccolo aggiornamento finale del 12/03/2007]

Ci sono posti bellissimi in questa nostro straordinario Paese e ci sono luoghi simbolo.
Questa volta andiamo in Trentino, in val di Fiemme.
Andiamo a Tesero.

Read more »

Italia.it e legge Stanca, analisi dell’intervento in parlamento

Ospitiamo volentieri quest’analisi dettagliata dell’ avvocato Lorenzo Spallino, che ha già contribuito a Scandaloitaliano, sull’intervento del Ministro Vannino Chiti al parlamento, il quale rassicurava tutti sul fatto che, in nessun modo, il portale Italia.it possa derogare ai requisiti della legge Stanca in materia di accessibilità.
Parola all’ avv. Spallino:

Cerco di spiegare per i lettori di Scandaloitaliano alcune delle espressioni usate dal Ministro per i Rapporti col Parlamento, Vannino Chiti, persona degnissima, nel corso del question time del 7 marzo scorso, in risposta all’interrogazione parlamentare a firma degli onorevoli Campa e Palmieri a proposito della inaccessibilità del portale Italia.it.

Read more »

IBM scrive, la blogosfera risponde

Andrea Giammarchi per scandaloitaliano rivisita, e chiosa a suon di link tratti dalla blogosfera,  la lettera “difensiva” che IBM ha inviato a La Stampa rivendicando la qualità del lavoro svolto per realizzare il portale nazionale del turismo italia.it
Quello che segue è il testo integrale della lettera, alla quale sono stati aggiunti alcuni link a mo’ di commento e, in corsivo, alcune chiose al testo.

“Caro Direttore,

In riferimento all’articolo pubblicato ieri dal suo quotidiano con il titolo “Italia.it, la rivolta corre sul web”, IBM Italia, mandataria del Raggruppamento Temporaneo d’Impresa composto con ITS e Tiscover, desidera evidenziare i seguenti fatti.

Nel luglio 2005, la Società Innovazione Italia ha aggiudicato al Raggruppamento Temporaneo d’Impresa costituito da IBM, Tiscover e ITS, una gara pubblica europea. L’entità era pari a 7.8 milioni di Euro.

Read more »

Italia.it: tutti al mare… [Discover Italy!]

Sono turista cinese, me piace molto mare e spiaggia.
Non conosco vostro paese, non mai venuto.
Visto www.italia.it , fatto click su Visit Italy.

Read more »

Italia.it: in breve

Il numero di visitatori cresce e i nuovi arrivati faticano un po’ ad orientarsi.
Per loro è nata la pagina In breve : una sintesi delle date e degli eventi più significativi nella storia del portale www.italia.it .

Nella stessa pagina la sezione Approfondimenti raccoglie in categorie ed ordine di pubblicazione alcuni dei post più quotati.
Naturalmente ogni contributo è ugualmente importante: l’invito è quindi a leggerli tutti.