Archive for the ‘scandaloitaliano’ Tag

Italia.it (e Scandaloitaliano) sul Wall Street Journal

La grottesca vicenda del portale nazionale del turismo italiano approda nientepopodimeno che sulle colonne di uno dei più prestigiosi quotidiani al mondo, il Wall Street Journal. Di seguito riportiamo link e testo integrale dell’articolo a firma di Davide Berretta (bio non aggiornata), che tra le sue fonti menziona anche Scandaloitaliano. Il nostro contributo al lavoro del giornalista, attraverso vari colloqui telefonici e un carteggio email, è stato: ricostruzione “storica” delle vicende del portale, fornitura della documentazione ufficiale (da cui questo), e la “messa in contatto” del giornalista con alcuni degli intervistati.

Italy’s Tourism Hits Defining Moment

New Launch Is Planned For Troubled Web Site As Visitor Rank Falls
By DAVIDE BERRETTA
August 26, 2008

Branding Italy may be harder than you think.

This fall, the Italian government will revive plans to create a Web portal aimed at attracting tourists to the nation. Though plenty of visitors flock to Italy’s cities, beaches and countryside all year round, over the past three decades the country has lost its primacy as a tourist destination to France, Spain, the U.S. and — more recently — China.

Continua a leggere

A latere: scandaloitaliano e le boiate di LA STAMPA.it

Questo non è un post importante, ma è solo un veloce atto dovuto per rendere giustizia al lavoro della quarantina di persone che hanno contribuito a dotare di forma e contenuti scandaloitaliano.

“Benvenuti a Pesaro, la città di Fellini”. Un incredibile catalogo di strafalcioni è un articolo apparso oggi su LaStampa.it, firmato da tale Gianluca Nicoletti. Si tratta di una specie di intervista a Gianfranco Fisanotti, presidente di Unionturismo. Egli viene presentato così:

Continua a leggere

Accesso vietato ai documenti di Italia.it: una sconfitta per la legge Stanca?

di Lorenzo Spallino – www.webimpossibile.net

L’appello di Scandaloitaliano affinché fossero resi pubblici i documenti di gara relativi alla realizzazione del portale Italia.it è stato respinto dalla Commissione per l’accesso ai documenti amministrativi presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. La motivazione addotta dalla Commissione pone una seria ipoteca sulla possibilità di una analisi obiettiva del livello di attuazione della legge sulla accessibilità informatica, nella misura in cui impedisce verificare il rispetto dell’articolo 4, che sanziona con la nullità i contratti che non prevedano il rispetto dei ventidue requisiti tecnici.

Continua a leggere