Archive for the ‘accessibilità’ Category

Accesso vietato ai documenti di Italia.it: una sconfitta per la legge Stanca?

di Lorenzo Spallino – www.webimpossibile.net

L’appello di Scandaloitaliano affinché fossero resi pubblici i documenti di gara relativi alla realizzazione del portale Italia.it è stato respinto dalla Commissione per l’accesso ai documenti amministrativi presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. La motivazione addotta dalla Commissione pone una seria ipoteca sulla possibilità di una analisi obiettiva del livello di attuazione della legge sulla accessibilità informatica, nella misura in cui impedisce verificare il rispetto dell’articolo 4, che sanziona con la nullità i contratti che non prevedano il rispetto dei ventidue requisiti tecnici.

Continua a leggere

Annunci

italia.it: la parola alle associazioni dei consumatori

[UPDATE 4 GIUGNO 2007Generazione Attiva, facendo propria la lettera a Prodi promossa da scandaloitaliano, ha avanzato formale richiesta di poter accedere ai documenti di italia.it. Maggiori informazioni in coda al post]

In attesa che la Commissione governativa di accesso ai documenti amministrativi esprima il suo parere scontato, che la fantomatica commissione di indagine voluta dal ministro Nicolais emerga dal silenzio assoluto in cui è sprofondata, che il Presidente del Consiglio Prodi risponda a quanto gli ho scritto direttamente dal nuovo sito del governo, ho deciso di scrivere alle principali associazioni dei consumatori italiane.

Continua a leggere

Lancio: per le regioni il portale è un cadavere non rianimabile, ENIT non lo vuole, e nonno Stanca delira

Ecco finalmente dei giornalisti che si danno seriamente da fare. Sono di La Stefani di Bologna, già una delle più antiche agenzie di stampa italiane (Torino, 1853), e oggi settimanale di informazione che fa capo all’ordine dei giornalisti di Bologna.

Tre seri e utilissimi articoli sul tema, perché finalmente spingono alcuni dei protagonisti a parlare. Come vedrete, è iniziato il fuggi fuggi dal portale. Per ora li segnaliamo, poi vedremo se e come commentare le notevoli, e per certi versi clamorose, novità che contengono.

Continua a leggere

Italia.it e legge Stanca, analisi dell’intervento in parlamento

Ospitiamo volentieri quest’analisi dettagliata dell’ avvocato Lorenzo Spallino, che ha già contribuito a Scandaloitaliano, sull’intervento del Ministro Vannino Chiti al parlamento, il quale rassicurava tutti sul fatto che, in nessun modo, il portale Italia.it possa derogare ai requisiti della legge Stanca in materia di accessibilità.
Parola all’ avv. Spallino:

Cerco di spiegare per i lettori di Scandaloitaliano alcune delle espressioni usate dal Ministro per i Rapporti col Parlamento, Vannino Chiti, persona degnissima, nel corso del question time del 7 marzo scorso, in risposta all’interrogazione parlamentare a firma degli onorevoli Campa e Palmieri a proposito della inaccessibilità del portale Italia.it.

Continua a leggere

Accessibilità di italia.it: l’on. Palmieri scrive a scandaloitaliano

A proposito dell’interrogazione parlamentare degli onorevoli Palmieri e Campa di mercoledì 7 marzo riguardante lo stato di accessibilità del portale italia.it (di cui abbiamo abbondantemente parlato in questo post) l’on. Antonio Palmieri, parlamentare di Forza Italia nonché coestensore della legge Stanca, ha scritto a scandaloitaliano per precisare quanto segue.

Continua a leggere

Ultim’ora: interrogazione parlamentare sull’accessibilità di italia.it

E’ appena andato in onda su Raidue (ore 16.00 circa) il consueto appuntamento con il Question Time governativo, in cui esponenti del governo rispondono alle interrogazioni dei parlamentari.

Gli onorevoli Palmieri e Campa di Forza Italia, coautori della Legge Stanca sull’accessibilità, hanno chiesto “con preoccupazione” se risponde al vero, come si può leggere su blog e quotidiani, il fatto che il portale del turismo italia.it non soddisfa i requisiti della suddetta legge, costituendosi come “inaccessibile”, con particolare riguardo ai portatori di disabilità.

Per il governo ha risposto il Ministro per i Rapporti col Parlamento Vannino Chiti (DS).

Continua a leggere

Accessibilità di italia.it, il commento di un disabile

Non è facile trattare di uno “scandalo” ed è ancor più difficile faro in maniera obiettiva.

Lo scorso 24 Febbraio Andrea Mancini di Biso.it e membro del Blog Scandaloitaliano mi chiedeva una relazione/articolo sull’Accessibilità ed Usabilità di Italia.it nuovo portale sull’Italia e sul suo Turismo.

Scrissi subito ad Andrea dicendogli che accettavo, ma che mi sarei preso qualche giorno. Non mi serviva del tempo ad uso personale, volevo piuttosto cercare il coinvolgimento di altre figure Disabili con diversi problemi rispetto alla mia Tetra Paresi Spastica che comunque non mi crea alcun problema relativamente alla navigazione Web. Fatta questa premessa mi occuperò oggi di due differenti scandali.

Carlo Filippo Follis

Leggete e commentate. Piacere, Carlo Filippo Follis

Continua a leggere

Italia.it: esiti giuridici in tema di inaccessibilità

Italia.it e Legge Stanca in materia di accessibilità: eccovi una precisa e circostanziata analisi di Lorenzo Spallino.

Abstract

Dopo lunga gestazione, muove i primi passi Italia.it, il portale del turismo italiano. Da più parti si lamenta la violazione delle disposizioni per favorire l’accesso dei soggetti disabili agli strumenti informatici, contenute nella legge 4 gennaio 2004 e nelle successive disposizioni attuative. Al fine comprendere quali siano le conseguenze giuridiche della affermata inaccessibilità del portale, questo articolo offre un contributo di metodo, utile anche al fine di comprendere come funziona (o non funziona) la legislazione italiana in materia di accessibilità informatica.

Continua a leggere

Fonts: ostinata inaccessibilità

Il settaggio delle dimensioni dei caratteri in em è un utile strumento per permettere, in linea con le direttive di accessibilità del W3C e della normativa italiana sullo sviluppo di siti web istituzionali, il completo controllo della grandezza dei font da parte dell’utente.
Si rivela inoltre uno strumento decisivo per consentire una maggiore fruibilità del testo da parte di utenti ipovedenti.
Vediamo un po’ come Italia.it reinterpreta creativamente questo tema.

Continua a leggere

tecnologia assistiva

il link “scarica adesso tecnologia assistiva” ci conquista

easyweblink

una bella pagina dove i link non hanno distinzione grafica dal testo, se non per un hover, spiega:

Continua a leggere

skiplink

tecnica piuttosto diffusa per consentire un accesso agile ai browser vocali è quella dello skiplink nascosto. come funziona di solito: si inserisce un div hidden, all’interno del quale si inserisce un link ad una anchor. tale anchor è posizionata più in basso nel codice, in modo che leggendo la pagina con un browser vocale il link consenta di saltare immediatamente al contenuto.

ok, questa è la tecnica, e loro ci devono aver provato. ma poi…

Continua a leggere

Compatibilità 1: Sistemi supportati dalle tecnologie assistive, 2.

Italia.it mette a disposizione un browser facilitato con ingrandimento dei caratteri e zoom per ipovedenti. Molto bene. Ma quando si cerca di accedervi, ci si rende conto che sono supportati solo due sistemi operativi, Windows XP e Windows 2000, lo si può facilmente vedere da questa pagina di errore: http://www.italia.it/web/turismo/ewb/it/os_err.html

Con queste restrizioni, si tagliano le gambe a questa soluzione – e mancando il supporto a Windows Vista, ormai rilasciato in tutto il mondo, la diffusione dei sistemi operativi compatibili non può che diminuire. Inoltre si tagliano totalmente fuori tutti gli utenti non Windows, come utenti Apple, Linux e Solaris, così come gli utenti di Windows 98 e Windows ME.

In particolare, la cosa è grave per gli utenti Apple in quanto OSX, con il suo programma di Accesso Universale, è una piattaforma molto usata da chi ha problemi sensomotori, come testimoniato, ad esempio, dal progetto Apple D-user .

Accessibilità 1: i link nel testo

Italia.it - I link ipertestuali non sono distinguibili in bianco e nero.

I link ipertestuali per approfondire gli argomenti sono del colore #0066A4 in abbinamento allo sfondo bianco al semplice testo nero, il contrasto non è forte, ma accettabile.
Il problema nasce quando si prova a visualizzare la pagina in bianco e nero (desaturata), un test che viene effettuato per valutare il contrasto della pagina web ai fini della frubilità della stessa per gli ipovedenti e le persone con deficit visivi di vario tipo.

Come chiaramente spiegato dal W3C nelle sue linee guida per creare contenuti web accessibili qui:

“Ensure that foreground and background color combinations provide sufficient contrast when viewed by someone having color deficits or when viewed on a black and white screen. [Priority 2 for images, Priority 3 for text].”

“Ensure that all information conveyed with color is also available without color, for example from context or markup. [Priority 1]”

Nel portale italia.it queste semplici regole per l’accessibilità sono state ignorate, bastava scegliere un colore più contrastato rispetto allo sfondo e al testo, niente di chè, un piccolo sforzo vista l’enorme spesa si poteva fare no?